Skip to content

MODELLO U2 SCARICARE


    Il modello U2 va richiesto all'ufficio per l'impiego ovvero all'istituto di previdenza sociale del paese in cui si è perso il lavoro. È estremamente importante. U2 (ex modulo. E ). Autorizzazione a continuare a ricevere l'indennità di disoccupazione mentre cerchi lavoro in un altro paese. Il modulo è rilasciato dal​. / Disoccupazione e nuovi formulari U1, U2 e U3;. Circolare n. 82/ disposizioni di carattere generale;. Circolare n. 85/ disposizioni in materia di​. diversi di istruzione si devono compilare più moduli. La richiesta per il grado di titolarità ha priorità rispetto alle altre. (a) Riservato agli uffici dell'USP. Mod. U2. Compilare il modello di dichiarazione dei redditi del nucleo familiare MODELLO U2 – TRASFERIMENTO INDENNITA' DI DISOCCUPAZIONE.

    Nome: modello u2
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file:43.36 Megabytes

    MODELLO U2 SCARICARE

    Circolari e Messaggi Inps: Messaggio n. Effetti sulla disciplina in materia di disoccupazione e prestazioni familiari; Circolare n. Circolare n. Chiarimenti in merito all'applicazione degli articoli 65 e 65 bis del regolamento CE n. Precisazioni in merito ai rimborsi Decisione U4 della Commissione amministrativa. QUANDO SPETTA: La conservazione del diritto è subordinata alle condizioni ed ai termini sotto indicati: la persona disoccupata, prima della sua partenza, deve essere iscritta come richiedente lavoro e deve essere rimasta a disposizione degli uffici del lavoro dello Stato membro competente per almeno 4 settimane; tuttavia le Istituzioni possono autorizzare la partenza prima di tale termine; la persona disoccupata deve iscriversi come richiedente lavoro presso gli uffici del lavoro dello Stato comunitario in cui si reca, sottoporsi ai controlli e rispettare le condizioni previste dalla legislazione in materia vigente in questo Stato.

    La persona deve, prima della partenza, comunicare al Centro per l'Impiego la data dalla quale non è più disponibile data di partenza dall'Italia e alla Struttura INPS territorialmente competente chiedere il rilascio del documento portatile U2, con il quale viene attestato il mantenimento del diritto alle prestazioni, unitamente all'attestazione dei periodi di assicurazione documento portatile U1.

    Avvalendosi della facoltà prevista dai regolamenti comunitari, l'Italia ha stabilito che, affinché la prestazione di disoccupazione possa essere esportata, è sufficiente che l'interessato, prima della partenza, sia rimasto iscritto anche per un solo giorno - in luogo delle quattro settimane previste - presso il Centro per l'impiego.

    La persona disoccupata deve iscriversi come persona in cerca di occupazione presso gli uffici del lavoro dello Stato membro in cui si reca entro 7 giorni e presentare all'istituzione di tale Stato il documento portatile U2.

    Non ricevete solo un sostegno economico, ma avete anche la possibilità di sfruttare i servizi offerti dall'Agenzia federale per il Lavoro in merito alla ricerca di lavoro.

    Apple: ecco il numero di persone che hanno scaricato l'album degli U2

    Le Agenzie per il Lavoro e i Centri per l'Impiego hanno a disposizione una serie di strumenti di sostegno per es. Indennità di disoccupazione Se avete perso il vostro lavoro in Germania e soddisfate determinati requisiti, avete diritto a ricevere l'indennità di disoccupazione. Un requisito prevede che abbiate lavorato per un determinato periodo di tempo, che solitamente equivale ad almeno 12 mesi negli ultimi 2 anni.

    Se avete avuto principalmente rapporti di lavoro brevi che, sin dal principio, erano limitati a 10 settimane, potrebbero bastare anche 6 mesi di attività lavorativa.

    Apple: ecco il numero di persone che hanno scaricato l'album degli U2

    Suggerimento: possono essere considerati anche i periodi di occupazione maturati in altri Paesi europei, documentabili nel modulo PD U1. Per informazioni a riguardo potete consultare il foglio informativo sull'indennità di disoccupazione e l'occupazione all'estero. Se avete perso o state per perdere il vostro posto di lavoro o di formazione professionale, site obbligati a registrarvi come candidati in cerca di lavoro presso l'Agenzia per il Lavoro competente.

    Attenzione: è importante che vi registriate di persona presso l'Agenzia per il Lavoro competente come candidati in cerca di lavoro, al massimo 3 mesi prima del termine del vostro rapporto di lavoro. Nel caso in cui vi venga comunicato il termine del rapporto di lavoro con un preavviso inferiore a 3 mesi, siete tenuti a registrarvi di persona entro 3 giorni presso l'Agenzia per il Lavoro competente.

    Per garantire il rispetto di questo termine, potete anche registrarvi telefonicamente chiamando il numero gratuito 4 oppure online pagina non disponibile in italiano. Potete fissare un appuntamento anche per un momento successivo.

    Disoccupazione: il formulario PDU1 non può essere rilasciato ai soggetti già trasferiti all’estero

    Se non rispettate il termine previsto, rischiate un periodo di sospensione delle prestazioni di disoccupazione, ai sensi del Codice di sicurezza sociale SGB III indennità di disoccupazione I, Arbeitslosengeld I. Per ulteriori informazioni sull'indennità di disoccupazione potete consultare il foglio informativo per disoccupati dell'Agenzia federale per il Lavoro. Se vi trasferite in un altro Paese dell'UE , potete godere del diritto di ricevere l'indennità di disoccupazione per un periodo in cui cercate lavoro compreso tra i 3 e i 6 mesi.

    Per ulteriori informazioni potete consultare il foglio informativo non disponibile in italiano dell'Agenzia federale per il Lavoro in merito all'indennità di disoccupazione e all'occupazione all'estero.

    Ricevuta la comunicazione, l'INPS pagherà direttamente alla persona disoccupata la prestazione dovuta a decorrere dalla data in cui ha lasciato l'Italia. Tuttavia la normativa comunitaria prevede la possibilità di prorogare tale termine fino ad un massimo di sei mesi.

    E' opportuno, pertanto, che la persona disoccupata si informi se lo Stato che eroga la prestazione prevede tale proroga.

    La persona deve, prima della partenza, comunicare all'Istituzione dello Stato estero la data dalla quale non è più disponibile presso gli Uffici del lavoro di detto Stato e chiedere il rilascio del documento portatile U2, con il quale viene attestato il mantenimento del diritto alle prestazioni, unitamente all'attestazione dei periodi di assicurazione documento portatile U1. La persona disoccupata, una volta giunta in Italia, deve iscriversi entro 7 giorni presso il Centro per l'Impiego e presentare il documento portatile U2.

    La prestazione di disoccupazione estera rimarrà sospesa finché il Centro per l'Impiego italiano non comunicherà all'Istituzione estera l'avvenuta iscrizione e la relativa data.

    Ricevuta la comunicazione, l'Istituzione estera pagherà direttamente alla persona interessata la prestazione dovuta. Si fa presente che un cittadino italiano beneficiario di prestazione di disoccupazione a carico di uno Stato estero che rientra in Italia alla ricerca di un lavoro, oltre a beneficiare dell'indennità per il periodo esportato, potrebbe aver diritto all'indennità di disoccupazione prevista per i cittadini rimpatriati Disoccupazione rimpatriati.

    In questo caso dal periodo indennizzabile come rimpatriato massimo giorni saranno detratte le giornate già indennizzate dall'Istituzione estera.

    L'importo della prestazione erogata sarà calcolato sull'imponibile previdenziale relativo al solo lavoro svolto in Italia. Documentazione relativa al lavoro estero Il richiedente la prestazione italiana dovrà indicare nella domanda di aver lavorato all'estero specificando in quali Stati.

    Infatti, la richiesta del documento portatile U1 non costituisce un obbligo per la persona disoccupata.