Skip to content

CIRCUITI RC CARICA E SCARICARE


    Circuiti RC. Carica e scarica del condensatore (solo le formule). Consideriamo un condensatore di capacit`a C collegato in serie ad una resistenza di valore R. I . Spiegazione relativa ai circuiti elettronici del primo ordine e al comportamento delle resistenze nel caso della carica e della scarica degli stessi. appunti di. In elettrotecnica, la scarica di un condensatore in un circuito elettrico è il processo mediante il quale le cariche accumulate sulle armature di un condensatore si. q(t) = Q(1-e^(-frac(t)(RC))). dove Q indica la carica massima raggiunta, R la resistenza elettrica del circuito, e C la capacità del condensatore. RC t e. Qtq. -. -. =, in cui Q indica il valore finale della carica, R la resistenza elettrica del circuito con il quale il condensatore si carica e C la capacità del.

    Nome: circuiti rc carica e
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file:46.87 Megabytes

    In figura 1 è rappresentato un circuito costituito da un generatore f, un condensatore C, una resistenza R ed un interrutore T. Supponiamo che il circuito sia aperto ed il condensatore carico; quando chiudiamo il circuito agendo sull'interrutore inizia a circolare la corrente ed il condensatore inizia a scaricarsi.

    L'energia iniziale del condensatore è uguale all'energia dissipata alla fine del processo; cioè tutta l'energia del condensatore viene dissipata per effetto joule. Puoi con JimdoPro e JimdoBusiness! Luciano e le sue radio. Carica e scarica di un condensatore. Il foglio excel contiene i grafici dell'andamento delle tensione e della corrente nelle fasi di carica e scarica in funzione della forza elettromotrice del generatore, del valora della capacità del condensatore e della resistenza R.

    Tabella Microsoft Excel 1.

    circuito RC (DC)

    Categoria : Teoria dei circuiti. Categorie nascoste: Senza fonti - elettrotecnica Senza fonti - giugno Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra.

    Namespace Voce Discussione.

    Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia. In altre lingue Aggiungi collegamenti.

    Carica e scarica di circuiti RC

    Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo ; possono applicarsi condizioni ulteriori. La differenza principale rispetto a dei semplici circuiti a corrente continua in cui sono presenti o delle resistenze collegate tra loro in vari modi o dei condensatori, consiste nel fatto che in questo caso la corrente è variabile nel tempo, e quindi sia il processo di carica che quello di scarica, non sono istantanei.

    Se si assume che inizialmente la carica presente sulle armature del condensatore sia nulla, allora l'interruttore deve collegare i punti in questo modo ha inizio il processo di carica, che termina quando il condensatore si è caricato e la differenza di potenziale tra le sue armature ha raggiunto il valore prodotto dal generatore. La freccia rossa indica il verso seguito dalla corrente elettrica.

    Vediamo come variano nel tempo le grandezze in gioco. Come si vede dalla figura sui grafici del potenziale e della corrente, gli andamenti sono esponenziali crescenti per la carica identico a quello del potenziale e il potenziale. Dall'equazione della corrente all'inverso si vede come decresce esponenzialmente a zero e cioè all'inizio il condensatore si comporta come un corto circuito e al tempo infinito come un circuito aperto.

    Se, una volta caricato il condensatore e passivizzato il generatore sostituendolo con un corto circuito , chiudiamo l'interruttore si assiste invece al processo inverso di scarica del condensatore. L' energia potenziale accumulata dal condensatore è:.

    Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Questa voce o sezione sull'argomento elettrotecnica non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti.

    Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili secondo le linee guida sull'uso delle fonti.