Skip to content

SCARICARE TARIFFE PER DOCFA


    vai al sito blogopress.info;. clicca su “professionisti” nel menù a tendina;. clicca “fabbricati e terreni”;. clicca sul link “aggiornamento dati catastali e ipotecari”;. clicca sul link “aggiornamento catasto fabbricati-.

    Nome: tariffe per docfa
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file:59.80 Megabytes

    Tutto quanto era nel vecchio comune di Scarperia adesso si trova nella sezione "A" MA di tale nuovo comune, mentre tutto quello che si trovava nel comune di San Piero a Sieve adesso si trova nella sezione "B" del nuovo comune MB. Per quanto riguarda il catasto fabbricati sono stati aggiornati gli archivi dcfa da scaricare dal sito dell'agenzia. Avviare quindi Docfa e caricare i nuovi archivi di Firenze precedentemente scompattati.

    Per quanto riguarda la procedura Pregeo, tutti i PF hanno assunto la nuova denominazione ed il programma dovrebbe ricollegarsi alle vecchie misurate. Copiare poi il file comunt. Avviato pregeo, da servizi, scegliete Firenze come provincia di competenza e selezionate "importa lista comuni". Chi dovesse aver chiesto un estratto di aggiornamento nei due comuni accorpati e non lo ha ancora utilizzato dovrà recarsi in agenzia per farselo sostituire a costo zero.

    Consigliamo inoltre di scaricare non appena disponibili i nuovi elenchi taf e misurate, riassociandoli a pregeo. E' iniziata la stessa procedura anche per Incisa e Figline.

    Chi dovesse aver chiesto un estratto di aggiornamento nei due comuni accorpati e non lo ha ancora utilizzato dovrà recarsi in agenzia per farselo sostituire a costo zero.

    Consigliamo inoltre di scaricare non appena disponibili i nuovi elenchi taf e misurate, riassociandoli a pregeo. Informazioni su Cos'é TariffeCatastali. Per le Unità Immobiliari Urbane a destinazione speciale Gruppo D e particolare Gruppo E , che non hanno tariffe predeterminate, è possibile comunque calcolarne le basi imponibili inserendo manualmente la rendita catastale.

    Ecco cos'è il Docfa, a cosa serve e a chi, come si usa, quali modelli inviare, quanto costa l'invio telematico e come ottenere crediti formativi per professionisti con corsi dedicati al Docfa.

    É un software, cioè un sistema di elaborazione dei dati, con cui tecnici e professionisti, presentano pratiche catastali, tramite compilazione digitale e invio telematico all'Agenzia delle Entrate ed agli Uffici territoriali di competenza.

    Architetti, ingegneri, periti e geometri, sia in ambito pubblico che privato, usano il Docfa per: formulare documenti tecnici ed inoltrarli al Catasto. Gli inoltri presso il Catasto vengono fatti per: Nuove costruzioni e dunque nuovi accatastamenti Riscotruzioni ex novo Variazioni catastali: cambio destinazione d'uso, integrazioni, nuove particelle annesse, o frazionamenti, etc.

    Che ovviamente vi farà vedere dove il programma ha posizionato il gustoso wrapper che abbiamo appena cucinato. DocFa Adesso che abbiamo preparato il terreno al DocFa, non ci rimane che installarlo seguendo una procedura simile a quella descritta in precedenza per Java.

    É molto importante, come spiegato qui , che prima venga installata la versione 4.