Skip to content

I DATI NEL REGISTRO DI TRANSAZIONE POTREBBERO RISULTARE DANNEGGIATI SCARICA


    Contents
  1. Errore ID Evento: 57 cosa e'???
  2. I DATI NEL REGISTRO DI TRANSAZIONE POTREBBERO RISULTARE DANNEGGIATI SCARICARE
  3. Problemi noti
  4. Forum Windows Server - tutte le edizioni

I dati potrebbero risultare danneggiati." E' preoccupante? Si sta corrompendo la partizione di sistema? Giorgio B. blogopress.info › it-it › windows › forum › all › vari-errori-r. Ho da poco effettuato un'installazione nuova e pulita di Windows 7 Professional SP1 + I dati potrebbero risultare danneggiati. Avviso 13/09/ Ntfs 57 (2) Impossibile scaricare i dati nel registro delle transazioni. Ho da un po' questo errore nell'event log del mio Windows XP SP2: ID Evento: 57​. Origine: Ftdisk Impossibile scaricare i dati nel registro di transazione. Potrebbero risultare danneggiati. Ho fatto i controlli sugli harddisk per vedere se erano. Impossibile scaricare i dati nel registro di transazione. Potrebbero risultare danneggiati. Origine evento: PlugPlayManager. ID evento:

Nome: i dati nel registro di transazione potrebbero risultare danneggiati
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file:60.20 MB

Di seguito vengono descritti i problemi noti presenti in questa versione: Problemi correlati al browser Se si utilizza il browser Web Windows 10 Edge, potrebbe non essere possibile effettuare l'accesso agli agenti Windows o Linux dalla console quando si fa clic sull'agente di ripristino o di accesso.

Utilizzare un altro browser per effettuare l'accesso. Problemi correlati alla console Nella visualizzazione Nodi, se la larghezza della schermata del browser non è sufficiente, la casella combinata Filtro per la selezione del filtro predefinito e la casella di testo Filtro non vengono visualizzate nel browser. Per risolvere il problema, nascondere il riquadro destro oppure allargare il browser per visualizzare la casella combinata e di testo Filtro.

Quando si utilizza la console di Arcserve UDP per la gestione di più siti, per fare in modo che gli avvisi di posta elettronica funzionino, i server gateway di tutti i siti e la console devono essere in grado di comunicare con lo stesso server di posta elettronica.

Se è in corso un processo e il relativo agente viene riavviato, la console non visualizzerà nessuna cronologia di processo per il processo in corso. Le informazioni sul computer virtuale nella colonna dell'hypervisor continuano a cambiare durante l'esecuzione del rilevamento automatico.

Ma vengono importati anche i computer virtuali da vCenter VC2.

Errore ID Evento: 57 cosa e'???

Potrebbero risultare danneggiati. I dati sono andati persi. La causa dell'errore potrebbe essere un errore hardware o della connessione di rete. Provare a salvare il file altrove. Origine evento: Ntfs ID evento: 50 Ora: Escludendo a priori problemi al cavo dato che tranne quell'episodio ha sempre funzionato bene, anche tuttora , a cosa potrebbe essere imputabile la faccenda?

Ma è grave come cosa? Capellone scarica DataLifeguard di Western digital e testa il disco che ha dato problemi. Errori di quel tipo che problemi possono comportare? Posso star tranquillo come affidabilità dei dischi e quindi per l'integrità dei dati oppure c'è da preoccuparsi? Capellone se non fai dei test di cosa parliamo? È possibile evitare che questo messaggio venga visualizzato modificando le impostazioni di Internet Explorer. Dalla barra degli strumenti del browser, selezionare Strumenti, quindi Opzioni Internet.

I DATI NEL REGISTRO DI TRANSAZIONE POTREBBERO RISULTARE DANNEGGIATI SCARICARE

Fare clic sulla scheda Protezione, quindi sul pulsante Personalizza livello e scorrere fino a Visualizza contenuto misto. Se si seleziona Abilita, l'icona viene visualizzata automaticamente. Quando una directory pubblicata configurata per l'uso con una password viene selezionata per un processo di backup, viene richiesto di fornire le credenziali appropriate per l'accesso.

Se la password per la directory pubblicata nella workstation è cambiata, il processo originale non ha accesso alla directory pubblicata.

Inoltre, il pulsante Modifica nella finestra di dialogo Credenziali risorse non è disponibile. Se si verifica questo problema, eseguire una delle seguenti operazioni: Modificare il processo deselezionando la directory pubblicata specificata, quindi riselezionarlo.

Problemi noti

Vengono richieste nuove credenziali. Aggiornare le credenziali dell'account di accesso corrispondenti memorizzate in Backup Exec con la nuova password per la directory pubblicata. Nella workstation, disabilitare l'accesso alle directory pubblicate che utilizzano password e configurare la workstation in modo che richieda l'autenticazione della password.

Se i nomi dei nodi sono presenti nello stesso gruppo di media server, l'utility di Backup Exec avrà problemi nell'apportare modifiche al server virtuale di Backup Exec. Backup Exec con rilevamento cluster Per consentire a Backup Exec di proteggere l'archivio di informazioni su un server cluster di Exchange , il file esebcli2.

Il file esebcli2. Raggruppando in cluster un server SAN primario con un server SAN secondario, il dispositivo e i servizi del supporto sul server secondario si bloccano. EXE o reinstallare il server secondario come server primario per correggere il problema. Se entrambe le icone delle caselle di posta vengono selezionate per il backup, ciascuna casella di posta viene sottoposta a backup due volte. Per visualizzare correttamente le caselle di posta per ciascun server e prevenirne un backup duplicato, rendere attivi entrambi i server Exchange virtuali su nodi separati.

In caso di failover durante un backup che sta utilizzando il metodo Incrementale - file modificati - annulla bit di archivio, Backup Exec ignora i dati sottoposti a backup prima del failover quando il processo viene riavviato sul nodo di failover. Inoltre, i file di catalogo non vengono generati per i dati sottoposti a backup prima del failover. Per prevenire possibili perdite di dati in caso di failover, VERITAS consiglia di utilizzare il metodo di backup Incrementale - utilizzando data e ora di modifica anziché il metodo Incrementale - file modificati - annulla bit di archivio.

Tutte le installazioni di Backup Exec su un cluster devono appartenere a un unico gruppo di cluster o essere installate localmente su ciascun nodo.

Se Backup Exec con rilevamento cluster è installato su un cluster insieme a una versione installata localmente di Backup Exec senza rilevamento cluster , non è possibile connettersi al media server di Backup Exec installato localmente. È possibile connettersi utilizzando il nome del server virtuale di Backup Exec. Per poter effettuare la connessione al media server di Backup Exec installato localmente, è necessario innanzitutto utilizzare l'autocomposizione Configurazione cluster per disinstallare Backup Exec con rilevamento cluster da tutti i nodi del cluster.

Command Line Applet Se si copia bemcmd. Se non esistono già, copiarli insieme a bemcmd. Di seguito sono riportati parametri aggiuntivi della riga di comando che consentono di specificare un backup differenziale e i controlli di coerenza prima e dopo i backup per SQL Server.

Scarica anche: CON IRC BOT SCARICA

In tal modo è possibile eseguire il backup solo delle modifiche apportate al database dall'ultimo backup. Poiché il backup differenziale consente di ripristinare il sistema soltanto fino al momento in cui è stata creata la copia, si consiglia di creare più copie di backup dei registri tra un backup differenziale e l'altro. Utilizzare i backup dei database, differenziali e di registro per minimizzare il tempo di ripristino e la perdita di dati dovuta a errori.

Se si selezionano queste opzioni, il controllo viene eseguito soltanto sull'integrità della struttura fisica della pagina, sulle intestazioni delle voci e sulla coerenza tra gli ID degli oggetti della pagina, gli ID degli indici e le strutture di allocazione.

Quando si utilizzano i parametri della riga di comando, i parametri composti di un solo carattere non richiedono i due punti dopo il parametro. Tutti i parametri che contengono più di un carattere richiedono i due punti. Exchange Agent Per il supporto di Exchange in un cluster, è necessario copiare il file esebcli2. Questa operazione deve essere eseguita per Remote Agent o per le installazioni locali.

Per abilitare le operazioni di backup per le cartelle pubbliche in Exchange 5. La casella di posta è determinata dall'account di accesso specificato quando si selezionano cartelle pubbliche per il backup.

Per ulteriori informazioni su come concedere i permessi per le cartelle pubbliche, consultare la documentazione del server Exchange.

Riavvio checkpoint non è supportato per le caselle di posta di Exchange e per le cartelle pubbliche se l'opzione Attiva il backup di una sola istanza per gli allegati dei messaggi è attivata nella finestra di dialogo Proprietà processo di backup per Exchange.

Hardware È necessario rimuovere i supporti da tutte le unità nastro e riavviare il computer dopo aver installato i driver dei dispositivi VERITAS per caricare correttamente i driver.

Se il computer non viene riavviato, alcuni dispositivi potrebbero essere individuati e visualizzati in Backup Exec in modo errato. In tal caso, riavviare il computer ed eliminare tutti i dispositivi non in linea per correggere la configurazione.

Per Windows , XP e , le voci dei database plug and play per le istanze dei dispositivi a nastro possono risultare danneggiate. In questo caso, spesso non è possibile aggiungere o rimuovere dispostivi a nastro.

Se questo si verifica, occorre reinstallare il sistema operativo o eseguire un ripristino dello stato del sistema fino a una data specifica precedente al danneggiamento del database plug and play. Eseguire tapeinst.

Forum Windows Server - tutte le edizioni

Il danneggiamento tende ad avvenire più frequentemente quando nel database sono presenti molte istanze dei dispositivi a nastro. Selezionare le opzioni Disinstallare e rimuovere tutti i driver dei dispositivi VERITAS dal sistema e Eliminare le voci relative ai dispositivi a nastro non disponibili. Riavviare il computer, quindi disinstallare Backup Exec. Lo svantaggio di tale operazione è che le versioni non plug-and-play richiedono il riavvio del computer per supportare i dispositivi a nastro non visibili all'avvio.

Il vantaggio è che si verificheranno sempre meno transazioni di database plug-and-play, di conseguenza vi sono meno probabilità che il database plug and play venga danneggiato. Eseguire invece tapeinst.