Skip to content

SCARICARE CONDENSATORI SCHEDA MADRE


    [Archivio] "Scaricare" una scheda madre Motherboard, Chipset & RAM. i condensatori non sono affatto grossi su una mobo sapevo il. In questo articolo sono illustrati i passaggi per scaricare un condensatore in modo fondere la sua punta o, se ancora connesso, il rame del scheda elettronica. come scheda madre, CPU ecc assicuratevi di aver scaricato tutta la la scheda madre ho notato 2 condensatori elettrolitici danneggiati. Una delle principali cause di malfunzionamento delle schede madri e delle schede video è la rottura dei condensatori. Vi mostriamo come. mi fido a staccare i connettori vari per poter avvicinare la scheda in modo da raggiungere il come scaricare il condensatore. Con una . la blogopress.info, separata dall'alimentatore, senza tensione di V, poiche' devo testare.

    Nome: condensatori scheda madre
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file:27.19 MB

    SCARICARE CONDENSATORI SCHEDA MADRE

    Il circuito è molto semplice e si basa su un amplificatore operazionale della National Semiconductor siglato LM Le sue principali caratteristiche sono:. Nella figura sottostante è visibile lo schema elettrico dell'amplificatore video. Come potete notare dallo schema si tratta di un amplificatore operazione in configurazione non invertente, sia in ingresso che in uscita sono presenti due resistenze da ohm che fanno da resistenze di terminazione per mantenere costante l'impedenza dei cavi coassiali di ingresso e uscita del segnale.

    Infatti i cavi coassiali video solitamente hanno un'impedenza di 75 ohm ed essendo 75 ohm un valore resistivo non della serie E12, il valore viene creato dalle due resistenze da ohm in parallelo.

    Le vostre facoltà di osservazione, unite ad un po' di esperienza, costituiranno una buona base di partenza. I vostri sensi e il vostro cervello rappresentano il più importante strumento di controllo di cui possiate disporre. Un tester digitale o analogico : è necessario per controllare le tensioni di alimentazione e le tensioni presenti sui piedini dei circuiti integrati o di altri componenti; la letteratura di servizio come i SAMs Photofacts citati in qualche altra parte di questo stesso documento include le misurazioni di tensione su quasi tutti i punti del circuito in un apparecchio regolarmente funzionante.

    Il tester serve anche per il controllo di componenti come transistor, per verificare la correttezza del valore di resistori e condensatori, e per cercare cortocircuiti o interruzioni.

    Non è necessario che il tester sia costoso; per la maggior parte dei casi è sufficiente un modello basilare, a condizione che sia affidabile. Se desiderate un tester che vi duri per molti anni a venire, optate per un Fluke. Ad ogni modo, anche i tester digitali di fascia media venduti da Radio Shack si sono dimostrati affidabili e di sufficiente precisione. Per alcune misurazioni, per esempio per dedurre istantaneamente la variazione in più o in meno di un certo valore, è preferibile un tester analogico sebbene alcuni tester digitali dispongano di una scala realizzata con una barra grafica che è buona quasi come lo strumento di lettura di un tester analogico.

    Oscilloscopio : sebbene molti problemi possano essere affrontati con un semplice tester, un oscilloscopio risulterà essenziale per una ricerca dei guasti più approfondita. Le caratteristiche essenziali sono: doppia traccia, larghezza di banda minimo MHz; lo sweep ritardato è desirabile ma non essenziale. Un oscilloscopio con memoria o un oscilloscopio digitale potrebbe far comodo per determinati compiti, ma non è affatto indispensabile per la normale ricerca dei guasti.

    Raccomanderei un buon oscilloscopio usato Tektronix o HP piuttosto che uno nuovo di qualunque altra marca; otterrete un apparecchio migliore a parità di spesa, senza contare che questi strumenti durano praticamente una vita. Si tratta di un oscilloscopio a doppia traccia da 50 MHz vertical plugin ed uno sweep ritardato horizontal plugin.

    Ho visto questi oscilloscopi venduti a meno di dollari presso rivenditori di equipaggiamenti surplus. Per qualche lira in più dai ai dollari è possibile acquistare un oscilloscopio Tek da Mhz, che sarà sufficiente per tutte le riparazioni, fatta eccezione per le più esigenti circuiti RF o digitali ad alta velocità.

    Una sorgente di segnale video.

    Riparare la motherboard spendendo 15 euro | Tom's Hardware

    Monitor per computer: un PC rappresenta una buona sorgente di segnale video. Naturalmente, deve supportare tutte le frequenze di scansione e gli standard video per cui il monitor è progettato. Sono disponibili dei software per visualizzare delle schermate idonee alla regolazione della purezza, convergenza, fuoco, colore, ed altre schermate di controllo. E' anche possibile disegnarsi le proprie schermate di controllo utilizzando un software come il Windows Paint.

    Monitor da studio: una sorgente di segnale video in banda base come un videoregistratore o una videocamera possono risultare utili al posto di un generatore di schermate di controllo, e vi consentiranno inoltre di controllare il materiale da visualizzare.

    In realtà, realizzare alcune videocassette di controllo utilizzando una videocamera per registrare delle schermate di controllo statiche è un sistema che vi permette un pieno controllo sul tipo e sulla durata dell'immagine visualizzata.

    Si tratta di un apparecchio utile se riparate un sacco di televisori o monitor da studio, e vi necessita eseguire le regolazioni di convergenza del cinescopio e della crominanza. Ad ogni modo, ci sono delle alternative altrettanto efficaci: una registrazione VHS di schermate di test va più che bene per la regolazione del televisori. Sono disponibili in commercio dei sofisticati e costosi generatori universali di schermate di test, in grado di gestire qualunque possibile frequenza di scansione e quindi adattarsi ai più svariati monitor.

    Ecco dei piccoli aggeggi e tester realizzati in casa, che risultano utili per molte operazioni di riparazione. Elenchiamo qui di seguito alcuni dei più basilari:.

    Lampadina in serie per la limitazione della corrente utilizzabile durante il controllo di televisori, monitor, alimentatori switching, amplificatori di potenza audio, ecc. Personalmente ho costruito una scatola con due prese di corrente collegate in serie, in modo tale che sia possibile collegare una lampadina su una presa e l'apparecchio sotto controllo nell'altra.

    Per maggior versatilità è possibile aggiungere una presa di corrente diretta ed un interruttore di rete utilizzando una scatola per quattro prese.

    L'utilizzo di un carico in serie impedisce a componenti di ricambio costosi come un transistor di uscita orizzontale di bruciarsi se nel circuito è ancora presente un qualche guasto che non siete riusciti a localizzare.

    Un Variac.

    Non è necessario che sia di grande potenza; un Variac da 2 Ampere completato con un interruttore, una presa di corrente ed un fusibile risulterà sufficiente per la maggior parte delle operazioni.

    Ad ogni modo, sarebbe desiderabile possedere un Variac da 5 Ampere o oltre. Variando la tensione di alimentazione, non solo è possibile alimentare un monitor appena riparato con una tensione gradatamente crescente in modo da assicurarsi che non vi siano problemi, ma potete anche valutare il comportamento degli apparecchi a tensioni di rete maggiori o minori rispetto a quella di targa.

    Un Variac pertanto risulta di grande aiuto nel ricercare i guasti nei circuiti di alimentazione.

    Attenzione: un Variac non è un trasformatore di isolamento e non risulta di nessun aiuto a riguardo della sicurezza; vi occorre anche un trasformatore di isolamento. Trasformatore di isolamento.

    E' molto importante per lavorare con sicurezza su un apparecchio con chassis collegato direttamente alla rete elettrica. Poichè quasi tutti i moderni monitors utilizzano degli alimentatori switching o dei circuiti di deflessione connessi direttamente alla rete elettrica, l'utilizzo di un trasformatore di isolamento risulta essenziale.

    Riparare la motherboard spendendo 15 euro

    E' possibile costruirsene uno da un paio di trasformatori di alimentazione collegando insieme i due secondari di maggior potenza; io l'ho realizzato utilizzando un paio di trasformatori di alimentazione similari recuperati da vecchi televisori a valvole, montati su una piastra con una presa di corrente comprendente un fusibile.

    Gli avvolgimenti di alta tensione erano connessi insieme; gli avvolgimenti a bassa tensione inutilizzati possono essere collegati in serie con il primario o con gli avvolgimenti di uscira per regolare la tensione.

    Alternativamente, sono disponibili in commercio dei trasformatori di isolamento idonei per la riparazione dei televisori a meno di Trasformatore di isolamento variabile. E' anche possibile collegare il trasformatore di isolamento seguito in cascata da un Variac, anche se potrebbero esserci delle piccole differenze nella capacità di carico.

    Bobina di smagnetizzazione. Da costruire o acquistare. La bobina interna di smagnetizzazione recuperata da un monitor o televisore a colori defunto, avvolta a doppio per dimezzare il suo diametro originale in modo da aumentare l'intensità del campo magnetico generato, collegata in serie con una lampadina ad incandescenza da Watt per limitare la corrente, funzionerà più che bene.

    Rispetto ai condensatori solidi tradizionali, la corrente di dispersione dei condensatori audio ELNA è solo di 3uA. Questa è la chiave per ridurre significativamente il livello di rumore e soddisfare anche gli audiofili più esigenti.

    Forniamo varie applicazioni e software di supporto agli utenti da scaricare. Manuale Il formato dei nostri documenti è il PDF. Se non avete installato Adobe Acrobat Reader, si prega di farlo dal sito di Adobe.

    Tutti i diritti riservati. Pagina 7 : Dissaldare i condensatori Pagina 8 : Installiamo i nuovi condensatori Pagina 9 : Conclusioni. Una delle principali cause di malfunzionamento delle schede madri e delle schede video è la rottura dei condensatori.

    Vi mostriamo come riportare in vita una scheda madre con la minima spesa. Indice 1.

    Il PC non parte: soluzioni ai problemi più comuni

    Riparare la motherboard spendendo 15 euro 2. Condensatori — chi sono questi sconosciuti? Quando i condensatori si danneggiano 4. Come riconoscere i condensatori non funzionanti 5. Come acquistare condensatori con un basso ESR? Dissaldare i condensatori 8.